Piattaforma di comunicazione ufficiale per la festa nazionale svizzera!

Nel XIX secolo lo jass diventa uno dei giochi di carte più popolari in Svizzera e ancora oggi è un passatempo tradizionale amato da molte famiglie.

DIY

Attività

La pomme, variante dello jass

Per comprendere al meglio le sfumature dello jass ci vogliono senz’altro nozioni teoriche, ma soprattutto tanta pratica. Per iniziare vi proponiamo una variante con 2 giocatori, cosiddetta «pomme», più accessibile e altrettanto divertente!

Condividere

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
La pomme, variante dello jass
La pomme, variante dello jass

Materiale

1 mazzo di carte

Facoltativi: 1 lavagnetta e un gessetto per annotare i punti

Obiettivo del gioco
Raccogliere il maggior numero di punti e soprattutto non farne meno di 21!
1.
Il mazziere (scelto a caso) mescola le carte e ne distribuisce 3 volte 3, ossia 9, a ciascun giocatore + 3 carte supplementari a ognuno. Le 3 carte supplementari non devono per il momento essere guardate (rimangono coperte).
2.
Il mazziere gira quindi la carta superiore del tallone (parte del mazzo rimanente). Il seme di questa carta costituisce la briscola per tutta la manche. In questo caso «fiori».
Il seme di briscola è in breve il seme più forte della manche. Le carte della briscola prevalgono su qualsiasi altro valore di un seme minore.
3.
Ogni giocatore guarda le sue 9 carte.
4.
Dopo averle guardate, ogni giocatore può scambiare 3 delle sue carte con le 3 carte supplementari che gli erano state distribuite e che erano rimaste coperte. Se decide di scambiarle, deve necessariamente scambiarne 3 o tenere quelle iniziali.

Le 6 carte non utilizzate dai 2 giocatori vengono rimesse sotto il tallone.

In questo caso il giocatore pensa che può sbarazzarsi di 3 carte che non hanno valore in questa manche e scambiarle con le 3 carte supplementari ricevute.
5.
Se uno dei giocatori possiede il 6 di briscola, può, se vuole, scambiarlo con la carta che mostra la briscola e che è posata sul tallone.
In questo caso, «fiori» è il seme di briscola. Il giocatore scambia il suo 6 di fiori con il jack di fiori.
6.
Il giocatore di fronte al mazziere dà inizio alla partita calando una prima carta, quella che preferisce. Al suo turno, l’avversario cala una carta. Deve necessariamente rispondere al seme di base (6a) (se ce l’ha) o giocare una briscola (6c) (in questo caso effettua una presa con una briscola). Se non ha carte del seme di base (6b), può giocarne una di un altro seme.

Se non ci sono briscole, il giocatore che ha calato la carta col valore più alto (del seme definito dal primo giocatore) vince la presa e inizia la manche successiva.
Se ci sono briscole, vince la presa e inizia la manche successiva il giocatore che ha calato la briscola più alta. I valori delle carte sono riportati in basso.

Nei nostri esempi, «fiori» è il seme di «briscola». Ora è il turno del secondo giocatore:
6a.
Se possiede una carta dello stesso seme di quella giocata per prima, deve necessariamente rispondere al seme di base.

In questo caso il giocatore 1 cala il jack di picche. Il giocatore 2 risponde a questo seme e mette un 7 di picche.
Poiché il jack ha un valore più alto, il giocatore 1 vince la presa.
6b.
Se non possiede carte dello stesso colore, può giocare una carta di sua scelta.

In questo caso il giocatore 1 cala una dama di quadri. Il giocatore 2, non avendo quadri nel suo mazzo, cala un altro seme: picche. Il giocatore 1 vince la presa.

Osservazione: se il giocatore 2 avesse calato una carta più alta di quella del giocatore 1 ma non di quadri (p. es. asso di picche), il giocatore 1 avrebbe comunque vinto la presa perché il giocatore 2 non ha risposto al seme.
6c.
Se possiede briscole, può giocarne una in qualsiasi momento, anche se possiede il seme per rispondere. Questa azione è detta letteralmente «interruzione» e consente di vincere la presa e di iniziare la manche successiva.

Nella prima foto, il giocatore 1 ha calato un asso di cuori, il giocatore 2 «interrompe» con una briscola e vince la presa.
Nella questa foto la stessa cosa: il 9 di fiori (briscola) vince la presa.
7.
Il valore delle carte in termini di punti è identico a quello dello jass:
Asso: 11 punti
Re: 4 punti
Dama: 3 punti
Jack: 2 punti
Dieci: 10 punti
Le altre carte (6,7,8 e 9) valgono zero punti.

Solo il jack di briscola e il 9 di briscola hanno valori diversi (nel nostro esempio i fiori sono il seme di briscola): il jack di briscola vale 21 punti e il 9 di briscola 14 punti.
Una volta calate tutte le carte, ogni giocatore addiziona i punti raccolti secondo i valori riportati sopra + 5 punti per l’ultima presa.

Il giocatore che totalizza più punti realizza un punto. Se uno dei giocatori ottiene meno di 21 punti, realizza una «pomme» ossia «meno 1 punto» sulla lavagnetta del punteggio.

Il giocatore che per primo ottiene 7 punti vince la partita.

Secondo una variante, il giocatore perdente è colui che per primo totalizza 3 «pomme»!
Condividere

Condividere 'Missione 1° agosto!'

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp